back to » Ri-nascita

Ri-nascita

50 x 40 cm
50 x 40 cm

Image Gallery

 

 

Con “Ri-nascita”, Giuliana Silvestrini continua la sua esperienza personale e artistica da sempre inneggiante alla vita in tutti i suoi molteplici aspetti.  La mostra si compone di un video di Guido Targetti, da foto di Rossana Cassoletti ( https://youtu.be/Ke4BU3fWSOQ),  opere pittoriche e una installazione composta da una corteccia di albero bruciato e sculturine in terracotta, realizzate con metodo primitivo, ricoperte di foglia d‘oro e bitume. La lavorazione della materia ha sempre affascinato l’artista che qui, in particolare nelle sculture tanto piccole da stare nel palmo di una mano, trova il suo fine artistico non solo nell’oggetto realizzato ma anche nel processo di lavorazione, nel contatto e nell’impasto a mani nude. E così è tutta la storia, quella che si dipana da queste figurine, perché nella materia grezza, nel bitume, è impresso il segno di tutte le epoche: dalla più semplice forma di vita fino alla più sofisticata, richiamata dalle foglie d’oro.

Il leit-motiv di tutta la mostra è la figura umana simbolicamente accovacciata: immagine del feto nel grembo materno, della resilienza dell’individuo rispetto alla drammaticità dell’esistenza ed alla brutalità di alcuni eventi, della sua solitudine ma anche della sua fusione con la natura come della sua consapevolezza di esserne parte. Nel video, queste figure umane ripiegate su se stesse diventano immagini di vita pulsante grazie al rumore del mare che fa da colonna sonora a tutta la narrazione ed è parte integrante di essa.

Nel tributare a Giuliana Silvestrini il suo riconoscimento all’opera “Ri-nascita”, la Giuria del Premio Parisi ha scritto che essa, nel descrivere la condizione precaria dell’essere sulla Terra, “mette in evidenza la relazione stretta tra Essere Umano e Natura, ricordandoci la massima latina, sempre attuale, Natura sanat, la Natura cura”. L’artista, infatti, da sempre ama rappresentare il suo legame con la natura ma stavolta il messaggio diventa sempre più essenziale e diretto, scarno. La Silvestrini vuole dimostrare di aver sempre più chiaro il significato dell’esistenza, che inizia con la nascita ma prosegue con la formazione, anzi con una trasformazione spirituale e materiale, diventa un transito da un’epoca all’altra, da una situazione all’altra. Così dall’arrivo sulla terra si giunge alla morte e poi ci si dirige verso un’altra vita. E tutto questo percorso è, appunto, una continua, nuova nascita: una “Ri-nascita”.

 

5

 

8

 
share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Read 46 times
Last modified on
Lunedì, 09 Gennaio 2023 18:19
 

Visite: