back to » Ritratti-2015-2017

Ri-tratti, 2015-2017

Materiali: gomma lacca e mordenzanti su legno, diametro 70 cm Guardare un volto e meditare su di esso con pigmenti e pennelli in mano è attraversarlo,  filtrare l'onda emozionale che ci rimanda, entrare nell'altro. Usando come fonte le foto dei familiari, Giuliana Silvestrini elabora i ritratti con un processo libero ed immediato fatto di colature, velature, in una continua ricerca dell'equilibrio compositivo. I soggetti si disperdono in un groviglio di segni, la figura si dissolve in un informe che induce l'osservatore alla ricerca di elementi riconoscibili. Lo sguardo ruota intorno al cerchio simbolo junghiano della totalità del sè, ma anche del tempo e del cambiamento. Il supporto è dato da tondi di legno pretrattati con gomma lacca che conferisce una "doratura" al fondo. I pigmenti sono mordenzanti del legno quali mogano, palissandro, ebano e noce. Tale ricerca porta quindi a trovare un legame tra il ritratto classico (tondo ligneo e materia pittorica)  ed il ritratto contemporaneo (matericità, astrazione e sintesi).

 
share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Read 694 times
Last modified on
Sabato, 17 Febbraio 2018 14:30
 

Visite: